Finalmente il ritorno al rugby giocato!

Primo fine settimana di rugby giocato dopo il fermo costretto dalla pandemia, durato oltre 14 mesi. Nel rispetto del protocollo FIR, i Lions Alto Lazio, franchigia che vede uniti Union Rugby Viterbo e Amatori Rugby Civitacastellana in un’unica squadra per le categorie U16, U18 e SENIORES, scende in campo prima alla volta di Terni con le compagini U16 e U18 con ottimi risultati per entrambe, mentre con i SENIORES lo fa tra le mure amiche del “Carlo Angeletti” contro Appia Rugby. Ma passiamo alla cronaca del match principale:

Partiti con molto nervosismo e indisciplina nei primi venti minuti, con tanta voglia di fare ma molto disordine nel gioco e molti falli da entrambe le parti, conseguenza logica dal lungo periodo di fermo. Nei secondi venti minuti, mettendo buona pressione sulle fasi di conquista proprie e avversarie e anche sui punti d’incontro, qualcosa si riesce a intravedere, ma l’indisciplina non cala e difatti l’arbitro della gara (ottima prova la sua) è costretto a tirare fuori 4 cartellini gialli, cartellini che potevano essere anche di più, visto il comportamento di molti giocatori. Gli avversari propongono una buona strategia territoriale ed una difesa aggressiva che provoca innumerevoli errori nelle iniziative d’attacco Lions, e con un buon gioco al piede riescono a portare il risultato a metà gara sul 17-26 in loro favore. Nel secondo tempo, e soprattutto negli ultimi venti minuti, i Lions s’impongono fisicamente e, prima con gli avanti con gioco corto e penetrante e poi con i trequarti (nonostante i tanti errori su trasmissione di palla e linee di corsa) che riescono in gioco spavaldo e destrutturato a segnare belle mete. Finisce 42-26 per i Lions. Tanto lavoro da fare sulla disciplina ed il rispetto del regolamento, ma sicuramente una buona base di ripartenza. Daje Lions!

Formazione: Ferrilli, Tramontano e Desana; Casasole e Sansone; Santucci (Cap), Lanzi e Lunedini; Lunedini e Fabbri (VC); Morgantini, Basili, Paoletti, Custodi, Milani.

Entrati nel corso del match: Foffi, Rossi, Cavalieri, Petroni, Ricci e Bonifazi.